17-04-2024
GORGONA
Mercoledì 17 aprile ore 21:00 - Biglietto intero: 6 euro - ridotto: 5 euro - evento speciale
ACQUISTA ONLINE

Una serata di grande valore civico.

La vita dentro un carcere unico al mondo, in mezzo al mare, dove gli uomini attraverso il lavoro cercano il proprio riscatto. Le attività cominciano prestissimo, la mattina, sull′isola di Gorgona, remoto lenzuolo di terra a 19 miglia marittime da Livorno. Le stalle vengono aperte, i trattori si mettono in movimento, le attività riprendono, tra i campi, la mungitura, la manutenzione dei fabbricati... Questi uomini affaccendati tra la macchia mediterranea e le stalle sono i detenuti della Casa di Reclusione di Gorgona, ultima colonia penale agricola ancora attiva in Europa. Un istituto che occupa l′intera isola, abitata esclusivamente da carcerati e da personale carcerario, con la sola eccezione di Luisa Citti, discendente di una delle famiglie che popolarono l′isola nell′Ottocento e unica residente rimasta oggi. Per venire ammessi in questo carcere a cinque stelle servono precisi requisiti: nessun legame con la criminalità organizzata, niente problemi di tossicodipendenza e una pena sufficientemente lunga da permettere di costruire un percorso rieducativo. La telecamera conduce lo spettatore in un′immersione nella vita di cinque detenuti, tra il lavoro quotidiano, il rapporto con gli educatori e il loro difficile percorso, dentro un mondo dove la bellezza avvolge i delitti e il dolore degli uomini.
La proiezione sarà accompagnata dal collegamento skype con l′ex direttore della colonia penale di Gorgona, Carlo Mazzerbo e da testimonianze di operatori e volontari del carcere di Padova.